L'Arte dei muri in pietra a secco è Patrimonio UNESCO

18/01/2019


Il 27 novembre 2018 l'UNESCO ha riconosciuto l'Arte della costruzione dei muri in pietra a secco come Patrmionio dell'Umanità. La candidatura era stata avanzata dall'Italia insieme a Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera. L'Alleanza Internazionale dei Paesaggi Terrazzati (ITLA), di cui Adotta un terrazzamento fa parte, è uno dei promotori principali della proposta, accolta dopo un anno dal Comitato Internazionale UNESCO.


Una delle principali inziative legate al Patrimonio UNESCO è l'istituzione dela "Scuola Internazionale della Pietra a Secco", della cui sezione italiana Adotta un terrazzamento è fra i membri fondatori. In questo modo la dichiarazione UNESCO è un riconoscimento dell'impegno che Adotta un terrazzamento porta avanti da sempre, con il lavoro tenace dei suoi soci sui terrazzamenti insiema ai corsi di costruzione dei muri in pietra che da alcuni anni organizza.


Qui sotto potete trovare una breve rassegna stampa sul riconoscimento UNESCO, che ha avuto riscontro sui principali quotidiani nazionali:

- Unesco, muretti a secco patrimonio dell'Umanità (La Repubblica, 28 novembre 2018)

- Muretti a secco, il sudore di fa arte (il Corriere della Sera, 28 novembre 2018)

- L’Unesco dichiara i muretti a secco italiani patrimonio dell’Umanità (Il Sole 24 Ore, 28 novembre 2018)

- Mette pria in sce pria, l’Unesco a premmia un antigo savei ligure (Il Secolo XIX, 28 novembre 2018)













ritorna alle News